Benvenuto in Gaming Italia Community
Questa community nasce con l'intento di riunire gli amanti dei video-games, in modo da farli divertire e stringere nuove amicizie.
Registrati subito ed unisciti alla nostra community!
Registrati

Guida Come fare controllo cheats su MAC

PaoloDehBest

Utente
2 Marzo 2018
18
8
3
16
Toscana
In questo post, spiegherò brevemente come effettuare un controllo cheats su MAC.

Come prima cosa, volevo esporre 2 delle differenze sostanziali tra MAC e WINDOWS.

- Su MAC i file in esecuzione, possono essere modificati/spostati in qualsiasi momento

- Su MAC non esistono file .exe

PREMESSE:

Su MAC, esistono solo 4 modi per usare cheats:

- Usando Ghost Client

- Usando Hacked Client

- Usando autoclicker con estensione .app

- Usando Macro

Per i primi due, sono semplicemente delle versioni, in caso di Hacked Client, oppure delle mod in caso di Ghost Client.

Per il terzo punto, i file .app sono i corrispettivi .exe di Windows

Per il quarto punto, sono impostazioni presenti all'interno del driver del mouse.
Per quanto riguarda razer, abbiamo "Razer Synapse", mentre per Logitech abbiamo "Logitech Gaming Software".

All'inizio di un controllo, ci sono semplici passaggi, che sono identici a quelli di windows, tra cui fare comandi in chat come .unload, .killaura ecc..
La prima cosa che dovete fare è quella di premere tasti come "RSHIFT" "?" "ì" "P" ecc..
Dopodichè andate a controllare tramite minecraft, il pacchetto di risorse (o resource pack folder) . Ci sono situazioni, in cui il gioco può crashare
grazie a dei cheats come l'Harambe, che fa crashare minecraft esclusivamente su MAC.

Dopodichè andate su "Vai"---->"Vai alla cartella"-----> "~/Libreria/Application Support/minecraft"
Se il giocatore sta usando forge, la prima cosa che dovete fare, una volta avuto l'accesso alla cartella di minecraft, è quella di andare a
guardare l'ultima modifica della cartella "mods". Una volta verificato che il player non l'abbia modificata prima del controllo, entrate all'interno
della cartella, e decompilate le mod usando un decompilatore di java. Quelli che vi consiglio sono JD-GUI o LUYTEN.
In caso il pc del player che è sotto controllo, non sia uno dei migliori, MAC da la possibilità di recuperare il link di download del file, facendo le
seguenti operazioni: Tasto Destro -----> "Ottieni Informazioni" ------> "Ulteriori Informazioni".
Recuperando il link del file, potete anche scaricarla sul vostro windows, e decompilarla sul vostro PC.
ATTENZIONE: NON TUTTI I FILE HANNO IL LINK DI DOWNLOAD (per esempio quelli scaricati da telegram).

Su MAC, il cestino ha un altro percorso, cioè "~/.Trash".
Alla cartella ci si arriva facendo: "Vai"------> "Vai alla cartella" ----> "~/.Trash".
Una volta arrivati qua, cliccate su "Ulteriori Informazioni" e guardare l'ultima modifica.

Su MAC, come su windows, c'è il terminale. Per accederci, basta premere contemporaneamente il tasto "windows" e la barra spaziatrice. Dopodichè scrivi: "terminale".
Ecco alcuni comandi utili da utilizzare:

- defaults write com.apple.finder AppleShowAllFiles TRUE ------> Questo è un comando che permette di visualizzare tutti i file nascosti.

- top -----> Questo è un comando che permette di visualizzare i processi in esecuzione.

Per ultima cosa controllate le MACRO. Le MACRO sono controllabili tramite percorsi a seconda del mouse che l'utente sta utilizzando:

Per chi ha un mouse Logitech potete usare questo percorso: "Vai"--->"Vai alla cartella" --->"/users/nomeutente/Library/Application support/Logitech" e poi guardate settings.json

Per altri mouse, se non avete a disposizione il percorso immediatamente, cliccate la lente di ingrandimento in alto a destra, e scrivete il nome del driver del mouse.

Qui vi lascio un po' di percorsi da utilizare durante il controllo:

- "Vai"----> "Applicazioni" -----> da qui vedrete tutte le applicazioni scaricate nel pc.

Sotto "Applicazioni" troverete altre cartelle come: "Download"; "Scrivania"; "Documenti" ecc... . In questi percorsi, ci sono la maggior parte delle applicazioni installate
sul PC, dove potrete fare un ulteriore verifica.